.
Annunci online

Tutto quel che puo' venire in mente a un italiano che si e' sposato e spostato in california
TECNOLOGIE
25 settembre 2010
Diario:Tecnologie: AROS - Un breve punto della situazione
Questo articolo e' indipendente dalla versione inglese, e lo ritengo una sorta di obbligazione verso i miei utenti italiani, che non vedono aggiornamenti dalla meta' di gennaio.

-- il post e' ancora in scrittura ma cerchero' di finirlo presto --

Prima di tutto vorrei far sapere che da un lato la mia situazione economica e' migliorata da allora, ho un altro lavoro e questo ha aiutato le cose, peccato che questo nuovo lavoro mi lasci pochissimo tempo libero e quindi ecco il motivo per cui anche la versione inglese del blog non e' aggiornata.

Ora passiamo ad AROS: moltissime cose sotto i ponti dallo scorso gennaio, vedro' di riassumerle brevemente:

- in aprile AROS ha finalmente guadagnato il boot da chiavetta USB; ho testato la funzionalita' da una chiavetta dane-elec di capacita' 2 gigabytes ed ha funzionato perfettamente; Dopo qualche tempo pero' ho sperimentato quel che non so se sia un problema di corruzione dei dati o meno: il wanderer caricava ma si bloccava dopo cinque secondi indipendentemente da quel che facevo: potrebbe essere una corruzione di un file di  preferenze ma  non ho potuto indagare ulteriormente; ho preferito riformattare la chiavetta e metterci un altra nighty, se avro' notizie le faro' sapere.

- Poco prima di questo Neil Cafferkey aveva terminato la ricompilazione di dopus, portandolo al livello della versione os-4 come funzionalita' e risolvendo molti dei problemi causati dal premere il pulsante sbagliato, oltre a ripristinare la visualizzazione di immagini e altro.

Neil aveva anche lavorato a una nuova versione del fat.handler che dovrebbe migliorare il supporto per FAT 32 su chiavette e dischi formattati in tal modo.

- Kalamatee e Pavel Fedic hanno lavorato nei loro rispettivi punti di interesse: il Wanderer e la graphics.library: pavel ne ha migliorato la gestione e le funzionalita' e ha anche implementato una prima versione dello screen dragging(!) su AROS windows hosted; i lavori di Sonic per migliorare il subsystem hanno 'rotto' le nightly per un po' di tempo ma al momento la situazione pare essersi normalizzata; lo stesso lavoro (che ha anche permesso di astrarre dal driver la gestione di elementi quali i puntatori del mouse) aveva finalmente dato ad AROS i puntatori che cambiano di stato; dalla sua parte Kalamatee ha lavorato a lisciare dei bugs di wanderer, e ha implementato un altro pezzo mancante della GUI: la vista per elenco, per quanto ancora abbozzata adesso finalmente funziona.

Una nuova distro di AROS si e' affacciata all'orizzonte: Broadway Broadway e' gestita da Pascal Papara, il distroibutore delle macchine ARES one, dual core AMD k6 con hardware scelto per la masisma compatibilita' sotto AROS; Broadway si distingue da Icaros Desktop per privilegiare la qualita' del software rispetto alla quantita' come invece fa Icaros, e presenta un elegante look con una skin nera.

Yannick Erb continua a presentarci ports di software di elevata qualita': tra le aggiunte recenti abbiamo tre port di giochi shareware (lugaru, Aquaria e Gish), il port del Client VNC e del client Remote Desktop, distribuito come shareware per sbloccare le funzionalita' avanzate e il port di Amifig, che grazie all enumerose modifiche approtatevi potrebbe essere definito un fork dal progetto originario; Yannick vi ha infatti aggiunto moltissime funzionalita': nuove icone (disegnate da me, ma altri temi di altri autori sono in realizzazione),import ed export di formato SVG, miglioramento della gestione dei colori e del display ed altre funzionalita' ancora.

Davy Wentzler - autore per conto di Steve "ClusterUK" Jones del driver HDAudio per AHI usato su Imica, su ACER Aspire e su molti dei netbook con chipset Intel -  ha portato il suo Software di recording multitraccia Audio Evolution 4, disponibile gia' per l'acquisto sul suo sito online; con l'aiuto di Nikos era stata messa su una promozione per comprare AE ad un prezzo ridotto che ha portato notevoli risultati.

Inoltre Deadwood, oltre ad aver terminato la bounty per Gallium 3d ha anche avuto modo di portare Quake III su AROS; secondo Paolo Besser questo e' uin segno di maturita' del sistema operativo e della tecnologia adottata,visto che Quake e' stato per diverso tempo un benchmark importante per le prestazioni di altri sistemi operativi.

La comparsa di software commerciale o shareware per AROS e' buon segno; significa che certe persone vedono in AROS una possibilita' per accrescere le vendite, sia da port dagli altri Amiga os e simili sia da linux; gli ultimi port da quest'ultimo, comunque, sono avvenuti grazie al fatto che avendo il loro publisher raggiunto dieci milioni dollari di vendite ne ha aperto i sorgenti dei motori, come promesso, ma i dati del gioco vero e proprio devono essere ancora comprati, per quanto per prezzi abbastanza modici; mi piacerebbe vedere un port di Penumbra ouverture sotto AROS comunque... :)

Ma tornando alla crescita di applicazioni commerciali per AROS questo e' anche dovuto a diversi pionieri quali Steve Jones e Pascal Papara ,che ha promosso il port di Cinnamon Writer sotto AROS e sta sponsorizzando la realizzazione da parte di Allanon di Aros Media Center in Hollywood per tutti i sistemi amiga-like.

Sempre sul fronte Imica/Netbook, Michal Schulz ha scritto un driver per la gestione del chipset grafico Intel GMA945; il driver funziona sull'uscita VGA dei netbooks, come ad esempio il mio MSI Wind; il display incorporato utilizza ancora VESA, ma si spera in futuro in un supporto anche per la porta DVI ed entrambi i display; Pavel in passato ha detto che un supporto multimonitor non e' banale ma non e' impossibile, era piu' orientato in un supporto stile Amiga, con schermi separati su monitor separati ma il supporto di un display grande su piu' schermi non e' da escludere.

- Nei Cafferkey ha quasi finito la bounty per la gestione del Wireless; sua intenzione era di creare un driver base come guida per generare drivers per altri chipsets; il chipset scelto e' l'atheros 5000, presente sull'Aspire One e diversi altri netbook e macchine con Atom (ma purtroppo non sul mio netbook :(  ) il driver e' controllato via shell e al momento non gestisce DHCP mentre invece puo' gestire WPA e WEP,ma e' gia' un passo avanti; recentemente Broadcomm ha rilasciato con licenza BSD alcuni drivers per delle sue schede wireless quindi si spera di vedere supportato questo chipset presto.

Invece Gianfranco "Shinkuro" Grignina ha proposto la sua bounty per ammodernare Zune, la riscrittura open source di MUI, in modo da correggerene alcuni dei bug, di completare il supporto delle classi della versione 3.8 e 3.9 e di aggiungere il supporto alle classi di MUI 4, attualmente usata da MorphOS, in modo anche da permettere l'ammodernamento di molti dei programmi attualmente disponibili per AROS e, indirettamente, le altre versioni degli Amiga OS.



permalink | inviato da saimon69 il 25/9/2010 alle 20:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Articoli Recenti

Who links to me?

Contatta Simone Bernacchia

 




IL CANNOCCHIALE