.
Annunci online

Tutto quel che puo' venire in mente a un italiano che si e' sposato e spostato in california
TECNOLOGIE
25 ottobre 2008
Tecnologie:AROS: un livello piu' alto di coinvolgimento
Non uno dei piu' profondi post oggi, magari direi piu' un post di mantenimento...

Contribuire a un progetto open source e' - o almeno dovrebbe essere - anche un momento di socialita': piu' persone lavorano insieme nel loro tempo libero a un comune interesse. La cosa si fa un pochetto piu' complicata quando le persone sono disseminate nello spazio di svariate migliaia di chilometri tra america, europa ed australia.

Diciamo la verita': se non esistesse internet non esisterebbero le comunita' open source, o almeno non sarebbero cosi' tante e diffuse come lo sono adesso.

Gli strumenti di collaborazione sono sicuramente meno evoluti di quelli che si potrebbero trovare dentro ad una realta' commerciale, ma neanche tanto: ho usato svn e vim in un recente progetto ed eclipse in un altro; comunque, molti dei problemi di comunicazione di solito si risolvono tramite messenger ed IRC.

Per quanto IRC sia probabilmente considerata dalle nuove generazioni "out", si rivela ancora un interessantissimo strumento per parlare in gruppo.

Cito IRC in quanto nelle ultime due settimane ho avuto modo di scoprire le velleita' "ircose" di Pidgin e Miranda e mi sono potuto collegare al canale ufficiale di AROS: ho quindi visto "cose che voi umani non potete neanche immaginare", se vogliamo esser banali e citare Blade Runner.

Fa un certo effetto parlare direttamente con alcuni dei piu' importanti sviluppatori di AROS quali Michal Schulz, Maag^Da, Stanislaw Szymczyk e gli altri.

Vedere Maag^da presentare in anteprima il nuovo Autodoc per AROS e avere Szymczyk e Schulz raccontare "live" degli sviluppi sulle loro bounties (tra parentesi:Congratulazioni Stanislaw,  la bounty e' quasi finita!) e scambiare con loro idee ed opinioni, nonostante non siano ormai piu' da tempo concetti nuovi e nonostante io non sia un gran frequentatore di IRC ma prima del periodo attuale ci ho bazzicato un po' e' un passo avanti rispetto all'essere solo frequentatore di forum e avido lettore di notizie: fa crescere la voglia di partecipare attivamente.

Ho scaricato LUA per PC e cominciato a dare un occhio anche a SDLBasic, sapendo che Mazze  sta cercando di portarlo anche su AROS (senza successo per il momento). Ho finalmente raccolto alcune idee per eventuali applicazioni che vorrei realizzare, non utilities di primissimo piano ma pur sempre applicazioni.

[edit: azz, leggendo la documentazione zulu e' a un livello abbastanza basso, spero di capirci qualcosa; cmq visto che devo iniziare dalle basi magari ci capiro' qualcosa di piu' in seguito...]

Sto anche cercando di capire come fare qualche tema personalizzato per le finestre; appena risolvo il problema di far comunicare la mia aros-box virtuale con la rete.
TECNOLOGIE
21 settembre 2008
Diario: AROS: Documentazione, Documentazione, Documentazione porta Sviluppatori, Sviluppatori, Sviluppatori™
Spero che Ballmer non mi faccia pagare la citazione:P

A causa dei miei impegni di lavoro questa non e' una notizia nuova, ma ritengo sia giusto rimbalzarla qui. La notizia dell'arrivo di Amiga Os 4.1 su SAM e' di un paio di giorni fa e probabilmente appena avro' un po' di tempo per parlarne lo faro', per ora mi attengo al mio programma originale.

uno dei commenti che ho ricevuto la settimana passata su questo mio articolo, viede da Tadsince1995 e mi ha portato a fare un intervento su Aros exec in inglese:

Dopo Robert Norris anche Schultz se ne va. Il problema più grande non è solo il fatto che non lavoreranno più ad Aros, ma la disgrazia è che sono le persone più preparate sullo sviluppo Aros, quindi se ne va un bagaglio di conoscenza che pochi altri hanno. Io ho sempre sostenuto la necessità di un "Documentation bounty", perchè c'è una GRAVE mancanza di documentazione per la parte low level di Aros. Non c'è uno straccio di documentazione sullo stack Usb, poco e niente sulla scrittura di driver ecc. Come può andare avanti un sistema operativo se eventuali nuovi coder non hanno materialmente da dove iniziare?

Specialmente considerando che, chiaramente, molti hanno anche altri impegni e quindi non avrebbero il tempo di mettersi a fare reverse engineering sul codice, mentre avendo un buon tutorial fatto da qualcuno già preparato, si risparmierebbe un sacco di tempo!

A queste parole, da me tradotte per gli anglofoni, ho aggiunto il seguente passaggio:

Supporto in pieno il punto di vista di tad; questa e' la mia personale richiesta per Michael, per Robert, se bazzica ancora questo forum e per tutti gli sviluppatori low-level: non assumete che altri sviluppatori abbiano le vostre stesse conoscenze tecniche: PER FAVORE DOCUMENTATE AROS LOW-LEVEL, per l'interesse dello sviluppo futuro del sistema, una volta che  avrete finito la vostra collaborazione.

La scena Amiga/AROS e' troppo ridotta per permettere di trovare abbastanza documentazione (oltretutto obsoleta), e il funzionamento di Amiga/AROS e' troppo diverso dagli altri sistemi per essere capito facilmente.

Dal che si desume che il metodo standard Open Source di basarsi sui sorgenti non puo' funzionare completamente nel nostro caso.

[c'era una parte qui che avevo tolto per evitare polemiche ]

Per quelli che sono ancora al lavoro:

Voi sapete che questo progetto necessita di sviluppatori e, IMO, se non di una scadenza - per filosofia - almeno di un post-it appiccicato al monitor dove sono messi i punti base; in breve: "un piano".

Dimentichiamoci per un momento delle conversioni: io penos che AROS necessita di essere finito e aggiustato per bene. Ci sono ShinkurO e altri (presenti e futuri) sviluppatori che si lamentano delle classi MUI che sono buggate e in certi casi incomplete; io stesso, mentre sto scrivendo una recensione del sistema, mi trovo frustrato dalla mancanza di feedback del cursore; LUA funziona ma Zulu non implementa del tutto le classi MUI nel caso qualcuno decidesse di usarlo per nuove applicazioni, non solo per convertire giochi (grazie to Mazza per il suo tentativo di portare SDLbasic).

[fine della parte tolta]

Mi sento emotivamente coinvolto con questo progetto e condivido con Paolone l'opinone che ha molto piu' potenziale di quel che altri qui possono pensare. Percio' cerchiamo di lavorare in sinergia e preparare il campo anche per i nuovi sviluppatori piu' che possiamo.

Questo il mio personale messaggio alla comunita'; non voglio vedere AROS andare giu', l'ho gia' detto in passato e continuero' in futuro.

Da parte mia il mio contributo attualmente si sta concretizzando nell' aiutare ShinkurO nella traduzione del suo corso di programmazione insieme a TADsince1995 e nello scrivere la recensione di AROS per un magazine, per quanto queste ultime attivita' vanno avanti in tempi morti causa del mio continuo impegno lavorativo.

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Articoli Recenti

Who links to me?

Contatta Simone Bernacchia

 




IL CANNOCCHIALE